Un Consiglio

Nuovo? Presentati alla comunità di GPI!
Nick80
Messaggi: 2
Iscritto il: 21 feb 2017, 16:44
Nome: Niccolò
Cognome: Guglielmi

Un Consiglio

Messaggioda Nick80 » 21 feb 2017, 17:31

Chiedo un consiglio a voi membri di questo forum, arrivato alla soglia dei 37 anni, mi trovo incastrato in un lavoro che non amo e che porto avanti con sempre più fatica, vorrei cambiare drasticamente settore, il mio sogno nel cassetto sarebbe lavorare nel mondo dei videogiochi, passione che coltivo da anni.
Premetto che lavoro in tutto altro ambito e non ho nessuna formazione spendibile in questo settore, a parte un breve corso base di C non ho nozioni di programmazione e quindi la mia formazione dovrebbe partire da zero, in rete ho trovato diversi corsi per figure professionali nell'ambito dei videogiochi in particolare sto valutando il corso Game Designer dell'Istituto Volta http://www.istitutovolta.eu/.
Volevo sapere se qualcuno conosce questo istituto di formazione, se è serio e se il programma proposto è valido.
Inoltre chiedo se secondo voi la possibilità di riqualificarmi professionalmente in questo settore è effettivamente realizzabile oppure se devo lasciar perdere.

Grazie.

Fiz
Messaggi: 45
Iscritto il: 01 nov 2016, 17:54
Nome: Federico
Cognome: Palombni
Contatta:

Re: Un Consiglio

Messaggioda Fiz » 22 feb 2017, 13:08

Ciao! Non so se ti può essere utile, ma ti racconto la mia storia perchè credo che sia un piuttosto simile alla tua :D

Io ho 36 anni, e come te (probabilmente) sono stato incastrato per 10 in un lavoro che non mi piaceva. Superato il limite di sopportazione, all'inizio dell'anno scorso ho deciso di abbandonare quella vita per dedicarmi ai videogiochi, mia grande passione di lunghissima data. Considerando che a differenza tua il mio lavoro era già nel campo dell'informatica (sono ingegnere informatico) ho deciso di formare un piccolo gruppo di sviluppo indie di 3 persone, per "lavorare in proprio" ed evitare di tornare alla vita aziendale (che non ho mai apprezzato) delle pochissime software house di giochi esistenti in italia.

Pur avendo esperienza nell'informatica e nei linguaggi ad oggetti non avevo cmq alcuna competenza in tool di sviluppo di giochi o dei linguaggi che utilizzano, nè tantomeno nel come effettivamente si progetti e realizzi un videogioco, quindi come te mi sono messo a cercare corsi online. A mio avviso qui la conoscenza dell'inglese è fondamentale perchè senza ci si preclude troppe possibilità di seguire corsi ad ampio spettro. Ho passato qualche mese a studiare e lavorare insieme, seguendo corsi che ho trovato molto validi, soprattutto quello che mi ha insegnato ad usare Unity3D, che ho trovato su udemy.com. Il bello di quel corso era l'adattabilità a qualsiasi livello di esperienza, sia in campo di Unity che di programmazione in generale: anche con poca o nessuna esperienza nella programmazione si può pensare di affrontare un corso così, che per insegnarti ti fa direttamente sviluppare giochi in una cinquantina di ore di video tutorial ed esercizi, mostrandoti anche errori/problemi che possono capitare ad un programmatore ed insegnandoti come risolverli.

Da lì poi tutto dipende da come vuoi offrirti nell'ambiente: se vuoi proporti come programmatore o sviluppatore potresti già essere pronto, ma onestamente non so dirti quanto delle software house o dei team di sviluppo possano essere interessate ad un programmatore junior senza alcuna esperienza nel campo.
Se invece vuoi provare a diventare indie, la strada è più in salita: avrai bisogno anche di altre competenze come game design, level mapping, character design, project management, marketing e via di questo passo. Poi sarebbe meglio trovare dei collaboratori perchè ti assicuro che la mole di lavoro è impressionante. :(

Noi abbiamo lavorato circa 9 mesi full time al nostro primo progetto vivendo dei risparmi messi da parte prima di cominciare, e lavorando molte più ore al giorno di quante ne avessimo mai lavorate in azienda. Ci vuole costanza, perseveranza e grande passione per un lavoro così. Se non le hai ti sembrerà un inferno.
Da poco più di una settimana abbiamo rilasciato il gioco in open beta cercando di accumulare quanta più utenza possibile. Non è facile, anzi è dannatamente difficile! E per ora non stiamo ancora guadagnando nulla. Il rischio che tutto finisca in niente è alto, e credo che questa sia una realtà un pò per tutti i piccoli sviluppatori come noi.

Ne vale la pena? Se ti piace creare videogiochi si, ma è molto dura, è difficile svoltare e fare carriera e se lo vuoi fare in modo serio occuperà ogni momento della tua giornata. Ma resta pur vero che nella remotissima possibilità in cui dovessi svoltare, allora svolti sul serio.

Esistono alternative meno fuori di testa? Può darsi: il mondo è pieno di piccole case produttrici che producono giochini per lo più sconosciuti. Ci si può affidare ad una di queste e andare avanti, ma non ti so dire che possibilità di carriera tu possa avere in quell'ambito.

Insomma per farla breve, il mio consiglio è: pensaci bene :lol: è un bel salto senza paracadute. Certo, male che vada puoi sempre riproporti nel tuo vecchio settore, ma tieni conto che per cambiare drasticamente ci sarà MOLTO lavoro da fare e anche di un buon numero di mesi di impegno full time, molto probabilmente poco o per nulla retribuiti.
Federico "Fiz" Palombini - Lead Designer of
Dealer's Life - Il Tuo Banco dei Pegni
Immagine
Powered by Immagine Abyte Entertainment

Nick80
Messaggi: 2
Iscritto il: 21 feb 2017, 16:44
Nome: Niccolò
Cognome: Guglielmi

Re: Un Consiglio

Messaggioda Nick80 » 22 feb 2017, 15:55

Grazie Fiz di aver condiviso la tua esperienza, la tua storia mi da molti spunti su cui riflettere. In bocca al lupo per il tuo progetto!


Torna a “Presentazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti